Aliscafo arenato a causa della nebbia. Photogallery

L’aliscafo Federica M. s’incaglia nel porto di Reggio Calabria proprio di fronte la Capitaneria Di Porto a causa delle “Lupa”, che altro non è che un fenomeno atmosferico che genera nebbia. Evento che si presenta quando alcuni elementi come l’aria calda e umida a contatto con una superficie fredda s’incontrano, dando luogo, appunto alla nebbia. Nessun ferito tra i 157 passeggeri a bordo, e l’imbarcazione è stata tratta in salvo tra la curiosità di decine di presenti solo dopo ore grazie ad una nave traino.

foto Claudia Toscano

Dal Pollino allo Stretto, l’agenda digitale arriva anche all’estremo sud

Da Cosenza allo Stretto il tema dell’innovazione e delle start up arriva anche nei territori dell’estremo sud del paese. Il programma dell’autunno vedrà diversi eventi volti a promuovere concretamente lo spirito d’iniziativa dei cittadini calabresi e dello Stretto di Messina. Presentazioni di start up, conferenze e workshop sono gli strumenti che stanno avviando il processo di innovazione sulla punta dello stivale.

Si comincia con la premiazione delle start up più innovative a Cosenza, dopo un lungo percorso fatto di barcamper e mentorship. Stiamo parlando dell’evento organizzato da TechGarage Calabria che si terrà il 12 ottobre, a partire dalle ore 14:30, presso il Teatro Auditorium dell’Università della Calabria.

Si tratta dell’ultimo step della Start Cup Calabria 2012 che ha l’obiettivo di scoprire e far crescere le idee imprenditoriali più innovative sviluppate da innovatori, ricercatori e imprenditori calabresi.

Il 19 ottobre si continua, invece, al di la dello stretto. A Messina, infatti, si terrà l’evento dal titolo “Start up dello Stretto strumenti per i giovani che vogliono fare impresa“: una giornata fitta di speach di startupper e rappresentanti di esperienze imprenditoriali di successo nell’ambito dell’innovazione tecnologica. Organizzano Confindustria giovani Messina e Reggio Calabria.

L’autunno dedicato all’innovazione si concluderà il trenta novembre e il primo dicembre a Reggio Calabria con l’evento ‘U Web organizzato dall’associazione LiberaReggio LAB, editrice di questo magazine che sarà anche mediapartner di tutto l’evento. Una due giorni in cui si succederanno un barcamp, una conferenza e due workshop sulla creazione di impresa e sull’informazione online.

Il processo di innovazione sociale ed economica del nostro territorio è appena iniziato ed è necessario creare un circuito virtuoso che vada dal Pollino allo Stretto al fine di promuovere le eccellenze (e le idee eccellenti), le buone pratiche e le visioni future di un popolo che non vuole perdere l’ennesimo treno per fare del bene concreto alla propria terra.

Il momento è propizio, l’agenda digitale generale del paese sta iniziando a prendere forma e l’estremo sud non può permettersi di accentuare il proprio ritardo nei confronti di un mondo che cambia inesorabilmente.

La cittadinanza e soprattutto i giovani sono invitati a partecipare in tutte le forme possibili. L’innovazione e la cultura di rete stanno facendo capolino nelle nostre terre ed è compito di tutti, singoli cittadini, istituzioni e associazioni di categoria, favorire il territorio mettendo in rete le proprie competenze e genialità.

Alessio Neri

Maremoto di proteste sullo Stretto di Messina

Da venerdì 21 settembre impazzano proteste e scioperi all’ombra dei piloni dello Stretto di Messina. Infatti a quanto pare la società Caronte&Tourist, che detiene il monopolio dei trasporti sullo stretto, vorrebbe diminuire il personale di bordo e tagliare gli stipendi dei “sopravvissuti” del 20%.

I sindacati si ribellano ed ecco che lo sciopero di settimana scorsa ha gettato panico su entrambe le sponde, dato che a fare la spola erano soltanto un paio di navi prima, ed una soltanto dopo. Uno sciopero durato 24 ore, che poi si è concluso nella mattinata di sabato 22 settembre, grazie all’organizzazione di un tavolo di trattative.

A quanto pare non dev’essere bastato, infatti è previsto un nuovo sciopero indetto dall’Orsa per oggi venerdì 28 settembre dalle 9:30 fino all’1:30 di sabato  e poi un’altro indetto da Fima Confsal l’8 di ottobre.

Bisogna anche ricordare che la società ha aumentato negli ultimi anni le tariffe di attraversamento dello stretto sia per il passaggio pedonale che per i mezzi trasporto motorizzati aggiungendo al prezzo del biglietti precedente un’ulteriore tassa per i passeggeri.
Claudia Toscano