‘U Web – Strumento di cambiamento sociale, ecco la locandina dell’evento!

Puoi avere tutte le informazioni dettagliate sull’evento al sito uwebproject.wordpress.com ed iscriverti al barcamp e ai due workshop gratuiti previsti.

Terrearse.it è mediapartner di ‘U Web, se vuoi seguire le fasi finali di promozione dell’evento continua a seguire questo magazine!

Il logo di ‘U Web è opera di Gabriele Malaspina, mentre la locandina è realizzata dai tipi di Evermind.

Start up innovative, forse si parte davvero anche in Italia

L’Agenda digitale si appresta a diventare agenda per tutti i cittadini di questo paese. Giocoforza, chi non l’ha ancora fatto dovrà incominciare ad avere “rapporti” più o meno stabili con le tecnologie di rete e i servizi che attraverso questa vengono veicolati.

Il piano del governo racchiuso nel cosiddetto decreto Crescita 2.0 è molto ambizioso anche se abbastanza parziale in alcuni settori. Di certo, comunque, è la prima volta che il potere esecutivo del nostro paese mette in campo una serie vera e concreta di provvedimenti che favoriscono un ecosistema di innovazione generale che possa diminuire gli sprechi, favorire la voglia di fare di molti cittadini, diminuire i disagi e ridurre la macchina burocratica in tutte le sue fasi. Ci vorrà un periodo di assestamento, oltre che quello fisiologico di realizzazione di tutti i regolamente necessari per rendere applicabili le norme previste dal decreto.

Scendendo un po’ più nel dettaglio troviamo anche un buon numero di norme volte a favorire l’imprenditorialità innovativa e creativa del nostro paese. Occorre sempre un capitale iniziale (inutile fare finta che non sia così), ma adesso per molte persone sarà più facile mettere in piedi un’impresa sulla base di un’idea innovativa.

Vengono introdotte nell’ordinamento italiano le Società a responsabilità limitata innovative per i quali sono previsti numerosi “aiuti”. Qualche risparmio in fase di avvio e la possibilità di utilizzare le “equity” (quote dell’impresa) attraverso quote di compartecipazione con dipendenti e collaboratori. Insomma, si condivide il rischio d’impresa oltre che il lavoro. Viene inoltre agevolato l’uso di contratti a termine (fino a 6 mesi) senza l’obbligo previsto dalla recente riforma del lavoro, di assunzione a tempo indeterminato. Viene inoltre garantito uno sgravio dell’1,4% sul costo del lavoro. Possono godere di queste agevolazioni le imprese innovative fino a 4 anni di vita (start up appunto) che non superino i 5 milioni di euro del valore della propria produzione.

Molto spesso però, i giovani aspiranti imprenditori possiedono brillanti idee ma scarsi capitali e difficile accesso al credito. Anche per favorire nuove forme di finanziamento per la prima volta nella storia viene normato il crowdfunding, ovvero la raccolta di donazioni online destinate alla realizzazione di un progetto, anche imprenditoriale. I regolamenti specifici dovranno essere elaborati dalla Consob. Vengono previste, inoltre, agevolazioni per l’accesso al credito del fondo statale per le piccole e medie imprese.

Per quanto riguarda gli investitori privati, sarà possibile dedurre dalla dichiarazione dei redditi parte delle queste utilizzate per entrare nei capitali di rischio delle start up innovative.

Inoltre, questo tipo di società viene inserito tra quelle che possono godere dei servizi messi a disposizione dall’ICE (Istituto per il Commercio Estero) favorendone così l’internazionalizzazione.

Infine, un ruolo concreto viene riconosciuto anche agli incubatori di impresa. Organizzazioni e luoghi in cui vengono fatte crescere le idee di aspiranti imprenditori fino a farle diventare vere e proprie aziende attraverso percorsi di affiancamento con tutor esperti e la condivisione di spazi di lavoro con altri giovani gruppi di startupper. Gli incubatori in Italia si stanno diffondendo soprattutto tra i circuiti universitari favorendo così l’innovazione nel campo della ricerca e il raccordo tra università e mondo dell’impresa. Con il decreto del governo gli incubatori e gli acceleratori d’impresa dovranno essere certificati e quindi rispondere ad una serie di criteri qualitativi. D’altro canto le start up potranno “pagare” i servizi offerti dagli incubatori anche attraverso quote societarie.

Questa legge non fa diventare tutti degli imprenditori innovativi, ma mette ordine e segna la linea di partenza di una concreta innovazione imprenditoriale del nostro paese.

Resta da vedere se tutto questo si tradurrà davvero in una maggiore diffusione di possibilità imprenditoriali o se le nuove norme tenderanno a favorire una piccola cerchia di startupper seriali.

Anche di questi temi si discuterà durante ‘U Web (30 novembre e 1 dicembre), l’evento organizzato da LiberaReggio LAB per promuovere la rete come strumento di cambiamento sociale.

Per tutte le informazion guarda il sito internet di ‘U Web.

Alessio Neri

Dal Pollino allo Stretto, l’agenda digitale arriva anche all’estremo sud

Da Cosenza allo Stretto il tema dell’innovazione e delle start up arriva anche nei territori dell’estremo sud del paese. Il programma dell’autunno vedrà diversi eventi volti a promuovere concretamente lo spirito d’iniziativa dei cittadini calabresi e dello Stretto di Messina. Presentazioni di start up, conferenze e workshop sono gli strumenti che stanno avviando il processo di innovazione sulla punta dello stivale.

Si comincia con la premiazione delle start up più innovative a Cosenza, dopo un lungo percorso fatto di barcamper e mentorship. Stiamo parlando dell’evento organizzato da TechGarage Calabria che si terrà il 12 ottobre, a partire dalle ore 14:30, presso il Teatro Auditorium dell’Università della Calabria.

Si tratta dell’ultimo step della Start Cup Calabria 2012 che ha l’obiettivo di scoprire e far crescere le idee imprenditoriali più innovative sviluppate da innovatori, ricercatori e imprenditori calabresi.

Il 19 ottobre si continua, invece, al di la dello stretto. A Messina, infatti, si terrà l’evento dal titolo “Start up dello Stretto strumenti per i giovani che vogliono fare impresa“: una giornata fitta di speach di startupper e rappresentanti di esperienze imprenditoriali di successo nell’ambito dell’innovazione tecnologica. Organizzano Confindustria giovani Messina e Reggio Calabria.

L’autunno dedicato all’innovazione si concluderà il trenta novembre e il primo dicembre a Reggio Calabria con l’evento ‘U Web organizzato dall’associazione LiberaReggio LAB, editrice di questo magazine che sarà anche mediapartner di tutto l’evento. Una due giorni in cui si succederanno un barcamp, una conferenza e due workshop sulla creazione di impresa e sull’informazione online.

Il processo di innovazione sociale ed economica del nostro territorio è appena iniziato ed è necessario creare un circuito virtuoso che vada dal Pollino allo Stretto al fine di promuovere le eccellenze (e le idee eccellenti), le buone pratiche e le visioni future di un popolo che non vuole perdere l’ennesimo treno per fare del bene concreto alla propria terra.

Il momento è propizio, l’agenda digitale generale del paese sta iniziando a prendere forma e l’estremo sud non può permettersi di accentuare il proprio ritardo nei confronti di un mondo che cambia inesorabilmente.

La cittadinanza e soprattutto i giovani sono invitati a partecipare in tutte le forme possibili. L’innovazione e la cultura di rete stanno facendo capolino nelle nostre terre ed è compito di tutti, singoli cittadini, istituzioni e associazioni di categoria, favorire il territorio mettendo in rete le proprie competenze e genialità.

Alessio Neri

Internet contro la crisi, quali e quante sono le opportunità della rete?

Un aumento della diffusione di internet del 10% nel nostro paese potrebbe portare ad un aumento “naturale” del PIL dello 0,4% e far aumentare l’occupazione giovanile di 1,47 punti percentuali. Non sono dati supersonici ma danno bene l’idea di come la diffusione della rete possa avere effetti benefici concreti nella vita delle persone. Questa ricerca, realizzata da Marco Simoni e Sergio de Ferra per la London School of Economics, ha puntato l’attenzione sui benefici legati ai valori economici del nostro paese.

Secondo Carlo D’Asario Biondo, vice presidente di Google in Europa Meridionale e orientale, Medio Oriente e Africa: “Nei momenti di crisi internet si rivela uno strumento particolarmente efficiente per dare nuove opportunità alle imprese, soprattutto a quelle piccole e medie che costituiscono l’ossatura del sistema economico italiano”. Aggiungo io che internet può portare nuove opportunità non solo alle imprese intese come persone giuridiche ma anche, e soprattutto, a chi quelle imprese le crea o nelle quali lavora o, ancora, nelle quali spera di poter lavorare.

In Italia c’è ancora molto da fare e nel prossimo anno vedremo numerose grandi imprese multinazionali, Big G in prima fila, spingere su una diffusione più capillare e corretta della cultura digitale. Nel nostro paese ce n’è estremo bisogno, infatti secondo i dati dell’Agenda Digitale 2011 della Commissione Europea, l’Italia è sopra la media continentale per la percentuale di popolazione che ignora l’utilizzo di internet (38,6% contro il 24,3% della media europea).

Sappiamo, inoltre, che la distribuzione geografica di conoscenza e consapevolezza “digitale” non è equa nella sua diffusione nazionale; esistono ampie aree geografiche nazionali che registrano una scarsa “preparazione” in tutto quello che riguarda la rete internet, le sue potenzialità e le opportunità che può mettere in gioco per persone con un po’ di spirito d’iniziativa.

La due giorni dedicata al web come strumento di cambiamento sociale che stiamo organizzando per il 30 novembre e il 1 dicembre a Reggio Calabria rientra in pieno in questo contesto, con la consapevolezza che in riva allo stretto c’è un gap di conoscenza da colmare, perchè coraggio e istinto d’innovativo ce n’è da vendere, sempre di più sono i giovani preparati a vivere in questo mondo “digitale” e perchè vogliamo offrire risorse concrete e best practise per arginare il triste fenomeno dell’emigrazione giovanile reggina e calabrese.

Per avere informazioni dettagliate sull’evento guarda il sito internet: ‘U Web project.

terrearse.it è mediapartner dell’evento. Nelle prossime settimane ne sentirete parlare ancora e in maniera approfondita.

Alessio Neri

#UWeb: gli innovatori su twitter supportano il progetto di LiberaReggio LAB


‘U Web l’appoggio dell’Italia che innova all’iniziativa di LiberaReggio LAb

Raccogliamo tutti i cinguettii che hanno linkato e rilanciato il progetto/evento ‘U Web dell’associazione LiberaReggioLAB. Per saperne di più visitate il sito http://uwebproject.wordpress.com/

Storified by Libera Reggio · Tue, Aug 28 2012 09:48:25

RT @riccardowired: "Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunno”Alessandro Musacchio
Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria perché la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ > Forza ragazzi!! #giovani #sud #futuroGiuseppe Tommasini
"Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunno”Riccardo Luna
RT @riccardowired: "Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunno”Giuseppe Tommasini
RT @riccardowired: "Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunno”Retecamere
Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria perché la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/Angela Galasso
RT @Salvatore_IT: Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria perché la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ @terrearse @LiberaReggioLAB @ClaTosca @Leta_CLetiziaC
Portiamo ‘U Web a Reggio #Calabria perché la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/Antonio Centorrino
RT @AvanGuardiaLab: #ReggioCalabria non è morta, la rete la salverà #calabria #innovazione via @chefuturo http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/?utm_source=twitterfeed&utm_medium=facebookFrancesco Pirri
#ReggioCalabria non è morta, la rete la salverà #calabria #innovazione via @chefuturo http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/?utm_source=twitterfeed&utm_medium=facebookAvanGuardiLab
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”: Reg… http://bit.ly/TnN2WL @chefuturoLuca Corsolini
via@chefuturo Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”: … http://bit.ly/TnN2WLila orfino
(via @chefuturo) Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta… http://bit.ly/TnN2WLantonio savarese
via @chefuturo Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WLNapo Orso Capo
(via @chefuturo) Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta… http://bit.ly/TnN2WLCaterina Policaro
via @chefuturo Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non �� morta”:… http://bit.ly/TnN2WLSalvatore Iaconesi
(via @chefuturo) Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta… http://bit.ly/TnN2WLGiampaolo Colletti
#innovation #social Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra… http://bit.ly/TnN2WL #chefuturo #inFabio Incalcaterra
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoErnesto Belisario
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoFrieda Brioschi
Interessante, bravi! "Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria perché la nostra città non è morta" http://buff.ly/Toh38M via @chefuturoGiorgio Romeo
(via @chefuturo) Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta… http://bit.ly/TnN2WLAldo Pecora
Alessio Neri: "Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta" http://ow.ly/1maGthTommaso Galli
Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria perché la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/Alessia Passatordi
RT @chefuturo: Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunnoCorrado P. Paolucci
RT @chefuturo: Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunnoAndrea Cardoni
Portiamo ‘U Web a #ReggioCalabria per dimostrare che la nostra città non è morta http://www.chefuturo.it/2012/08/portiamo-u-web-a-reggio-calabria-per-dimostrare-che-la-nostra-citta-non-e-morta/ l’appuntamento è per questo autunnoCheFuturo!
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”: Reggio Calabri… http://bit.ly/TnN2WLFederico Morello
#CheFuturo Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra citt… http://bit.ly/QrxunX #innovation #italyRiccardo Rodella
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta… http://bit.ly/TnN2WL via (@chefuturo)Waway
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoR’nD lab
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoElena Favilli
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoangela morelli
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoLoretta Napoleoni
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoSelene Biffi
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoArianna Bassoli
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoMarco Zamperini
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”: Reggio Calabri… http://bit.ly/TnN2WLDavide Lochis
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturosilvia vianello
Alessio Neri: “Portiamo ‘U Web a Reggio Calabria per dimostrare che la nostra città non è morta”:… http://bit.ly/TnN2WL via @chefuturoGiovanni Bignami

LiberaReggio LAB presenta il progetto ‘U Web – Internet come strumento di cambiamento sociale

La rete e le tecnologie digitali offrono un ampio spettro di opportunità per sviluppare nuove imprese, per accrescere le attività di soggetti no-profit, sviluppare cultura condivisa, diffondere informazione, limitare gli sprechi e favorire l’efficienza della pubblica amministrazione. La rete può dare una speranza di futuro in più ai giovani con spirito d’iniziativa e buone idee.

Vogliamo mettere insieme giovani startupper, esperti della rete, attivisti del no-profit, lavoratori e aspiranti tali del mondo della scuola e dell’università, giornalisti, blogger, innovatori di ogni genere per generare reti positive di valore per il territorio di Reggio e per i suoi cittadini.

Offrire opportunità di sviluppo alternative attraverso internet e la cultura dell’innovazione è uno degli obiettivi primari di ‘U Web, progetto promosso dall’ass. LiberaReggio LAB di cui terrearse.it sarà mediapartner.

‘U Web è un evento di due giorni in cui si susseguiranno barcamp, conferenze, workshop e momenti di aggregazione e networking per dare spazio a momenti informali di conoscenza che possono consentire lo sviluppo di nuovi contatti, scambi di idee, nascita di collaborazioni tra innovatori.

Per saperne di più visitate il sito Uwebproject.wordpress.com